Sei stanco di controllare l’andamento delle tue campagne su Facebook Ads? In questo articolo trovi qualche suggerimento utile su come impostare delle regole automatiche per migliorare la qualità della tua vita lavorativa.

Regola n. 1: incrementa il budget se…

Questa è la regola fondamentale, quella da applicare su qualunque campagna sia se hai un obiettivo economico (vendite, generazione lead, download, etc.) sia se stai facendo branding.

La regola automatica di Facebook Ads “Incrementa il budget di” è applicabile solo ai gruppi di inserzioni in quanto è a questo livello che la piattaforma di Facebook gestisce la spesa pubblicitaria e i costi.

Tra le tante condizioni che attivano questa regola, la regina è “quando il costo per risultato è minore di x”.

Vediamo un esempio

  • Campagna con obiettivo conversioni (sottoscrizione abbonamento annuale)
  • Massimo costo per risultato in grado di generare un profitto € 1,50
  • Budget giornaliero iniziale € 10

Regola automatica

Incrementa il budget giornaliero del 10% quando il costo medio per risultato degli ultimi 7 giorni è minore di € 1,51.

Esempio: Regola Incrementa Budget Giornaliero con Costo per Risultato minore di € 1,50

In questo modo chiedi a Facebook di gestire automaticamente la spesa di questo gruppo di inserzioni, dandogli la possibilità di aumentare il budget a disposizione giornalmente del 10%, finché il costo per ogni sottoscrizione generata da questa pubblicità resti al di sotto di € 1,51.

Questa semplice regola ti garantisce di avere la massima resa dalla tua campagna pubblicitaria senza avere l’ansia di controllare continuamente l’andamento e i risultati.

Le altre opzioni che puoi gestire con questa regola sono:

  • frequenza di azione: ogni quanto tempo vuoi che Facebook esegua ciò che gli hai chiesto (nell’esempio “di incrementare il budget giornaliero”);
  • intervallo di tempo: quanto deve essere lungo il tempo per il calcolo della media del costo per risultato (nell’esempio “7 giorni”);
  • programmazione: ogni quanto tempo vuoi che Facebook verifichi il cambiamento delle condizioni che hai impostato (nell’esempio “che il costo medio per risultato sia inferiore a € 1,50”)
  • condizioni aggiuntive: altre opzioni che devono verificarsi per poter autorizzare Facebook ad eseguire ciò che gli hai chiesto. Ad esempio potresti limitare l’applicazione di questa regola se la spesa giornaliera supera X euro in modo da non rischiare di esaurire il tuo budget complessivo pubblicitario.

Questa regola ha, naturalmente, la sua opposta, ovvero “Riduci il budget se…”. Il mio consiglio è di crearle entrambe in modo da gestire perfettamente la spesa della campagna finché il risultato sia positivo.

All’esempio di sopra,  quindi, possiamo aggiungere una seconda regola che imponga a Facebook di ridurre il budget del 10% quando il costo medio per risultato degli ultimi 7 giorni è superiore di € 1,51.

Il risultato finale delle due regole è:

Condizione “negli ultimi 7 giorni il costo per risultato è > 1,51?”

Risposta “Si” allora riduci il budget del 10%

Risposta “No” allora incrementa il budget del 10%

Regola n. 2: disattiva se…

Anche questa regola è una “salva stress” in quanto semplifica molto la gestione di campagne a rischio di scarsità di risultati o saturazione del pubblico.

Come è facile intuire, se nella prima regola chiedevamo a Facebook di incrementare il budget al verificarsi di certe condizioni, qui gli stiamo chiedendo di disabilitare un gruppo di inserzioni o l’intera campagna pubblicitaria o una singola inserzione.

Infatti, a differenza della prima regola, questa è applicabile a tutti i livelli in quanto non è prevista una modifica al budget. 

Vediamo un esempio

  • Campagna con obiettivo conversioni (sottoscrizione abbonamento annuale)
  • Massimo costo per risultato in grado di generare un profitto € 1,50

Regola automatica

Disattiva la campagna pubblicitaria quando il costo medio per risultato degli ultimi 14 giorni è maggiore di € 1,80.

Esempio: Regola Disattiva Campagna con Costo per Risultato maggiore di € 1,80

In questo modo chiediamo a Facebook di bloccare tutto quando superiamo il costo per risultato di € 1,80.

Questo perché, se siamo oltre il 20% del nostro massimo, continuare a pubblicare questa campagna pubblicitaria sarebbe antieconomico per la nostra attività e rischieremmo di produrre una perdita.

Come puoi notare, in questo esempio, ho inserito un periodo più lungo per il calcolo del costo medio per risultato per evitare che questa regola venga applicata anche in casi di piccole oscillazioni dovute a festività o altre condizioni ambientali.

Inoltre, questa regola è ottima anche nei casi di promozione di più post di una pagina Facebook per evitare che un post assorba tutto il budget ostacolando quindi la visibilità agli altri.

Facciamo un esempio pratico anche di questo caso.

  • Campagna con obiettivo interazione con i post della pagina
  • Budget giornaliero € 10
  • Numero di Post sponsorizzati contemporaneamente 5
  • Target: tutti gli utenti che hanno messo mi piace alla pagina

Regola automatica

Disattiva l’inserzione pubblicitaria quando la frequenza degli ultimi 7 giorni è maggiore di 5.

Esempio: Regola Disattiva Inserzione con frequenza maggiore di 5

In questo modo chiediamo a Facebook di bloccare una singola inserzione quando la sua frequenza negli ultimi 5 giorni sale sopra al 5, ovvero che ogni utente, all’interno del nostro target, ha già visualizzato mediamente più di 5 volte il nostro post.

A differenza delle altre regole, questa, una volta creata, dovrà essere applicata ad ogni inserzione che creiamo all’interno dello stesso gruppo di inserzioni.

Inoltre, come ho scritto sopra, questa regola facilita molto l’attività di promozione dei post della pagina in quanto ti permette di creare un flusso costante e continuo di esposizione pubblicitaria senza dover per forza controllare ogni volta quale inserzione vecchia devi disattivare, ma lasciare che questa attività venga fatta in automatico da Facebook.

Nota: ho inserito la frequenza 5 nell’esempio perché, sulla base della mia esperienza diretta, è il valore che una volta superato inizia a dare effetti negativi alla campagna, ovvero aumento del costo per interazione, perdita di fan della pagina e feedback negativi sul post (nascondi post).

Regola n. 3: attiva o disattiva in giorni specifici

Questa regola è utilissima e risolve tanti problemi di gestione delle campagna, soprattutto per chi, come me, ha tanti clienti con differenti esigenze e stagionalità. 

Poniamo il caso che, dopo molto tempo che una campagna è attiva, ti accorgi che durante alcune festività annuali la campagna non produce risultati. Tramite questa semplice regola puoi chiedere a Facebook di disattivarla e attivarla a tuo piacimento.

Vediamo un esempio

  • Campagna con obiettivo conversioni (sottoscrizione abbonamento annuale)
  • Festività senza risultati: settimana di ferragosto

Regole automatiche

Regola n. 01: Disattiva la campagna pubblicitaria quando l’orario attuale è maggiore del 11 agosto ore 23.59.

Regola n. 02: Attiva la campagna pubblicitaria quando l’orario attuale è maggiore del 16 agosto ore 23.59.

Esempio: Regola Disattiva le campagne l’11 agosto 2018 alle ore 23.59

In questo modo chiediamo a Facebook di bloccare la campagna alle ore 0.00 del 12 agosto e di attivarla alle ore 0.00 del 17 agosto. Figo no? 🙂

Inoltre, sempre con la stessa logica, possiamo attivare una campagna in un periodo particolare dell’anno, come ad esempio le olimpiadi oppure natale. Basterà configurare una regola che attivi la campagna quando l’orario attuale è compreso tra la data d’inizio e di fine dell’evento e un’altra per disattivarla il giorno dopo la fine dell’evento.

Questa regola è applicabile sia alle campagne, che ai gruppi di inserzioni, nonché alle singole inserzioni. 

Regola n. 4: riduci o incrementa in giorni e orari specifici

Questa regola è meravigliosa per chi, come me, è un fissato delle metriche e dell’analisi dei dati e porta a un livello successivo l’ottimizzazione della spesa pubblicitaria.

Poniamo, anche qui, il caso che ti accorgi che tra le 7 e le 10 del mattino le performance di un gruppo di inserzioni migliorano, mentre tra le 20 e le 22 peggiorano.

Con due semplici regole potresti ottimizzare la pubblicazione e migliorare i risultati.

Regole automatiche

Regola n. 01: Incrementa l’offerta del 50% del gruppo di inserzioni X tutti i giorni dalle ore 7 alle ore 10 (opzione Programmazione)

Esempio: Regola Incrementa l’offerta tutti i giorni in una fascia oraria 

Regola n. 02: Riduci l’offerta del 50% del gruppo di inserzioni X tutti i giorni dalle ore 20 alle ore 22 (opzione Programmazione).

Esempio: Regola Riduci l’offerta tutti i giorni in una fascia oraria

Note: questa regola è applicabile solo ai gruppi di inserzione che usano l’opzione offerta manuale. Inoltre, quando si utilizza questa regola, occorre fare attenzione che nell’opzione Frequenza dell’azione sia impostato il valore “Una volta al giorno”.

Regola n. 5: scrivila tu!

Non ci sono limiti di applicazione alle regole automatiche di Facebook Ads, basta un po’ di ingegno e fantasia per costruirne una per ogni situazione e caso.

Fai un po’ di pratica su un tuo progetto e scrivi la tua prima regola automatica.

Combina le varie opzioni e condizioni fino a trovare la giusta alchimia che ti permetterà di gestire le tue campagne con meno stress e con risultati migliori.

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividilo con un amico a cui potrebbe interessare.

Inoltre, se non vuoi perderti i miei prossimi articoli, attività, corsi e workshop, iscriviti alla mia newsletter: clicca qui!

Vuoi parlarmi o incontrarmi? Scopri come farlo visitando la pagina Contattami

Ti suggerisco questi altri articoli:

  • 35
    Shares