Il Power Editor di Facebook è un’applicazione gratuita a disposizione di tutti gli inserzionisti, uno strumento avanzato che ti permette di creare, modificare e gestire le tue campagne in modalità avanzata rispetto a Gestione Inserzioni.

I vantaggi di Power Editor

L’applicazione web based di Facebook Advertising ha tutte le funzionalità della Gestione Inserzioni, ma in più offre una serie di caratteristiche avanzate utili a chi gestisce la pubblicità su Facebook; di seguito vi elenco le prime 10:

  1. Il tuo lavoro non verrà mai perso. Power Editor è un’applicazione che salva in modalità bozza e in tempo reale tutte le tue operazioni come creazione, modifica o gestione delle campagne o delle inserzioni senza che queste siano subito pubblicate online.
  2. Velocità di modifica. Tramite la dashboard è possibile selezionare e muoversi velocemente tra le tue campagne pubblicitarie e apportare modifiche senza dover attendere i tempi di caricamento della pagina.
  3. Navigazione ad albero. Il menù a sinistra ad albero permette facilmente di gestire molte campagne in pochi clic, dandoti la possibilità di muoverti a livello di campagna, di gruppo delle inserzioni e delle inserzioni; inoltre, grazie alla funzionalità di modifica rapida alla destra del monitor, ti rimarrà semplice aprire e chiudere le schede di ciò che desideri editare. Infine, la gestione dei filtri di visualizzazione di Power Editor segue uno schema logico molto utile quando si devono organizzare molte campagne, perché filtra automaticamente gli elementi figli (gruppi delle inserzioni e inserzioni) alla selezione dell’elemento madre (campagna).
  4. Nuove tipologie di inserzioni. Alcune nuove tipologie di inserzioni vengono “lanciate” e rese disponibili all’inizio solo su Power Editor, per poi essere attivate anche all’interno del Gestione Inserzioni dopo un periodo di test, come ad esempio è accaduto per le inserzioni Instagram e per le Inserzioni Canvas; avere a disposizione tutte le novità della piattaforma pubblicitaria di Facebook prima degli inserzionisti “base” è di sicuro un enorme vantaggio.
  5. Funzione Bozza Rapida. Nel menù Crea in tutti i livelli trovi la funzionalità Bozza Rapida che ti permette di creare in 2 clic bozze di campagna, gruppi delle inserzioni e inserzioni. Con Bozza Rapida puoi scegliere se caricare le impostazioni di base da una campagna già esistente oppure generarne una nuova, impostando solamente il nome della campagna, il suo obiettivo marketing e la tipologia di acquisto (degli spazi pubblicitari) da applicare; contestualmente alla creazione della bozza rapida di campagna, puoi creare anche un gruppo delle inserzioni e una inserzione, solamente inserendo un nome per ognuno di essi. Questa funzione, quindi, permette di risparmiare moltissimo tempo nel creare una nuova campagna, dandoti la possibilità di realizzarla in pochi clic ed editarla successivamente.
  6. Funzione Duplica. Con Power Editor è davvero immediato duplicare un qualsiasi elemento per poi editarlo, permettendo di avere un enorme risparmio di tempo nella gestione delle tue campagne.
  7. Modifiche di massa. Attraverso la multi-selezione di più elementi all’interno di un livello di navigazione (campagna, gruppi delle inserzioni o inserzioni) ti è possibile apportare la stessa modifica su tutti. Naturalmente alcuni campi non sono editabili se gli elementi selezionati hanno per esempio obiettivi diversi come una campagna “Clic sul sito” e una “Risposte all’evento”.
  8. Modifiche di massa su Excel. Attraverso la funzione di esportazione e importazione dati puoi apportare modifiche di massa alle tue campagne utilizzando Excel; infatti Power Editor permette di esportare i dati di configurazione delle campagne, gruppi delle inserzioni e inserzioni in un file, CSV o XLS, facilmente editabile attraverso un programma di foglio di calcolo (Excel o Google Doc). Gli unici campi non editabili sono Ad Id (codice univoco di identificazione dell’inserzione pubblicitaria), ID di campagna (codice univoco di identificazione della campagna) e Image Hash (identificativo dell’immagine dell’inserzione).
  9. Controlla e pubblica. A differenza dello strumento Gestione Inserzioni, su Power Editor puoi controllare e nel caso editare o correggere gli errori prima di pubblicare tutte le tue attività online, attraverso il pulsante “Controlla le modifiche”.
  10. Strumenti di reporting avanzati. Il reporting offerto da Power Editor è praticamente identico a quello che hai a disposizione all’interno di Gestione Inserzioni, l’unica funzionalità aggiuntiva, non di poco conto, è la programmazione e la pianificazione dell’invio di report personalizzati via email: facile e rapido. Inoltre tutti i report generati su Power Editor sono scaricabili in formato CSV per una successiva analisi più approfondita.

I limiti del Power Editor

Facebook, per quanto sia il terzo sito più visitato al mondo e la quarta azienda digitale con più valore, ha ancora tanta strada da fare prima di poter combattere ad armi pari con il colosso dell’online advertising Google: il Power Editor ne è l’esempio più lampante. Nonostante questa applicazione offra diversi vantaggi agli inserzionisti, le sue attuali lacune tecniche ne limitano l’espansione. Diversamente, Google ha sempre offerto una piattaforma pubblicitaria e delle applicazioni all’avanguardia come Google AdWords Editor, in linea con le necessità degli utenti più esigenti.

I limiti del Power Editor:

  1. funzione drag&drop inesistente;
  2. non è possibile spostare gli elementi tra una campagna e l’altra anche con le stesse configurazioni;
  3. non è possibile copiare e incollare gli elementi, ma solo duplicarli all’interno della stessa campagna o gruppo delle inserzioni;
  4. funzione di ricerca non intuitiva, “lenta” e macchinosa;
  5. bug negli strumenti di importazione dei dati;
  6. consigli o informazioni di ottimizzazione delle campagne inesistenti.

Conclusioni

Personalmente uso spesso il Power Editor per la sua velocità di operatività che mi consente di risparmiare molto tempo nella gestione delle campagne pubblicitarie dei miei clienti. Mentre, per quanto riguarda i suoi attuali limiti, se li confronto con quelli di qualche anno fa, non posso che avere grandi aspettative dal processo evolutivo della piattaforma di Facebook e dell’applicazione Power Editor.

Vuoi approfondire le tue competenze su Facebook Advertising? Iscriviti al mio Corso Facebook Ads – dalla teoria alla pratica.

– Mirko Maiorano