[e-book] Copy Hacker: il Growth Hacking nel Copywriting

COPY HACKER Il Growth Hacking nel Copywriting

Scarica subito una copia gratuita dell’e-book Copy Hacker: il Growth Hacking nel Copywriting.

Nessuna richiesta di e-mail, basta cliccare il pulsante “Download” e attendere qualche secondo.


Premessa estratta dal e-book

Questo ebook è indirizzato a tutte quelle persone che si occupano di marketing, sia online che tradizionale, per la loro azienda o per conto di terzi.

È nato dalla necessità di unire, all’interno di un processo, due tecniche estremamente potenti per la crescita dell’azienda: il growth hacking e il copywriting.

Fin da quando è nato il commercio, ogni azienda per poter migliorare le sue vendite, deve saper emozionare, comunicare e raccontare una storia sul suo prodotto o brand attraverso l’uso della parola e delle immagini.

Partendo da questo assioma, è palese quanto sia necessario adottare una metodologia e delle regole precise per poter produrre il miglior risultato possibile dai testi utilizzati nelle attività di marketing.

I migliori copywriter, soprattutto ai tempi del marketing tradizionale, nell’era pre digitale, erano quelle figure professionali capaci di vendere il ghiaccio agli eschimesi solo utilizzando le parole.

Erano coloro che sapevano stimolare o addirittura far nascere i bisogni in un mercato per poi soddisfarli con i prodotti delle loro aziende.

Erano una casta, un’élite. L’anima del marketing!

Poi, però, è arrivato il digitale che ha liberalizzato e distrutto i muri del marketing. Oggi chiunque – no, dico davvero chiunque – si può occupare autonomamente del marketing della propria azienda, senza un minimo di preparazione tecnica o di cognizione di causa.

Questa libertà, come credo ogni liberalizzazione dai tempi del libero arbitrio, ha avuto un impatto positivo pazzesco sull’evoluzione dei mercati, offrendo possibilità prima impensabili per le piccole e medie imprese, ma ha anche prodotto un drastico peggioramento della qualità delle professionalità, soprattutto in ambito della comunicazione e del marketing.

Le agenzie pubblicitarie degli anni 80 erano composte principalmente da due figure: il copywriter e l’art director. Al primo era assegnato il compito di scrivere un messaggio capace di attirare e stimolare le persone ad acquistare un determinato brand o prodotto. I secondi, invece, dovevano essere in grado di trasformare quelle parole in un’immagine.

Per poter svolgere al meglio questa attività, entrambe le figure utilizzavano numerosi strumenti di analisi, come ad esempio i focus group, i sondaggi a campione, le ricerche di mercato, etc.

Un buon lavoro, dal punto di vista dei risultati, era dato, quindi, dall’abilità dei singoli di saper leggere quei dati e dalla loro creatività.

Ecco perché erano un’élite, in pochi, anzi in pochissimi avevano queste skill e ancor meno si potevano permettere, a livello economico, l’utilizzo di tutti quegli strumenti di raccolta e analisi dei dati.

Come ho scritto sopra, l’era del digitale ha abbattuto definitivamente questo muro, offrendo a tutti l’accesso a milioni di informazioni e a strumenti ancor più potenti di allora.

Ma, mentre tutto questo, in una sequenza logica di causa conseguenza, avrebbe dovuto produrre maggior efficienza, maggiore qualità degli output prodotti e maggiore precisione dal punto di vista dell’adeguamento del marketing al potenziale cliente, non si capisce per quale motivo, sembra che le aziende si sono dimenticate di quei processi e abbiano adottato una metodologia ad cazzum.

Fatta questa premessa, con questo ebook, cercherò, con l’aiuto di alcuni amici professionisti della comunicazione, di riportare le coscienze a una produzione di contenuti consapevole e mirata, seguendo un processo di lavoro che limita la possibilità di errore e facilita il raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Sei pronto ad abbandonare ad cazzum per abbracciare il growth hacking copywriting?

Bene, scarica subito l’ebook gratuito!

Autori

Mirko Maiorano
G. Luca Propato
Anna Lisa Di Vincenzo
Giorgio Reclama

Ti è piaciuto il contenuto?

Condividilo con un amico a cui potrebbe interessare.
Inoltre, se non vuoi perderti i miei prossimi articoli, attività, corsi e workshop, iscriviti alla mia newsletter: clicca qui!

Social Touchpoint

Sui social mi trovi qui:
LinkedIn
Facebook
Twitter

Vuoi parlarmi o incontrarmi? Scopri come farlo visitando la pagina Contattami