Adriano Di Giulio, fondatore di FlyTrendy, una nuova piattaforma tutta italiana dedicata all’Influencer Marketing.

Dopo aver chiacchierato con lui davanti a un buon caffè, mi ha così colpito la sua storia e la sua startup, che gli ho proposto di rilasciare un’intervista per il mio blog.

Ciao Adriano, quando intervisto un giovane imprenditore come te, la prima domanda che gli faccio è sempre la stessa.

Ogni imprenditore ha una storia degna di ispirazione. Qual è la tua?

Sono nato in Italia, più precisamente vicino a uno dei tratti più belli delle coste Abruzzesi, ma ho sempre vissuto all’estero prima in Svizzera e poi in Australia e California.

Anche se ho vissuto fuori per molto tempo, non ho mai smesso di sentirmi Italiano e ho sempre pensato di voler un giorno lanciare un progetto per riavvicinarmi alle mia amata terra.

Questo sogno piano piano si è trasformato prima in un’idea e successivamente in obiettivo da raggiungere, soprattutto dopo aver visto e conosciuto giovani italiani che hanno lasciato amici, famiglie e zona di confort, per cercare un futuro migliore all’estero.

A volte alcuni di loro ce la fanno e riescono a trovare il loro habitat ideale lontano da casa, ma tante altre, purtroppo, devono accontentarsi di lavori minori e non appaganti pur di andare avanti.

Questa è stata la fonte di ispirazione che mi spinto a lanciare FlyTrendy. Uno strumento digitale che offre una fonte di remunerazione a tanti ragazzi di talento sfruttando le potenzialità dei Social Network e permettendo loro di lavorare anche in ambito Internazionale senza abbandonare l’Italia.

Prova a descrivere con 10 aggettivi la tua piattaforma FlyTrendy

Difficile come domanda perché un imprenditore quando deve descrivere una sua creazione potrebbe parlare per ore, ma questi 10 aggettivi riassumono bene le principali caratteristiche di FlyTrendy:

  • Innovativa
  • Efficiente
  • Rapida
  • Rivoluzionaria
  • Divertente
  • Trasparente
  • Unica
  • Semplice
  • Nuova
  • Sicura.

Adriano ci hai parlato di cosa ti ha ispirato, ma vorrei scendere più sul pratico. Da dove nasce l’idea di business di FlyTrendy?

L’idea mi è venuta verso la fine del 2016 quando ero alla ricerca di un modo per espandere e promuovere una guida Fitness online in Italia.

La mia frustrazione cresceva sempre di più di fronte alla consapevolezza della pressoché totale impossibilità di trovare il tipo di Influencer che avevo in mente.

Volevo collaborare con dei normali “consumatori di ogni giorno”, in quanto sapevo bene che il vero processo di condizionamento consiste nello sviluppare un certo coinvolgimento con il proprio pubblico tramite conversazioni autentiche, senza necessariamente avere un enorme seguito come quello di Youtuber famosi, star dei social media o note celebrità.

Ho provato a rivolgermi a delle piattaforme che già lavoravano con l’Influencer Marketing, ma mi chiedevano di pagare tariffe in anticipo prima di attivare una campagna marketing senza che io avessi nessuna garanzia di risultato e di trasparenza.

Subito dopo essermi reso conto che in questo settore, in rapida espansione, mancava una piattaforma efficiente dove Marchi e Influencer possono incontrarsi e collaborare, io e il mio socio abbiamo deciso di elaborare e realizzare una nostra soluzione.

Un piattaforma che offre la possibilità a tutti i brand e le aziende di attivare una campagna marketing a costo zero in assoluta trasparenza e che consente agli influenzatori di veder riconosciuto il loro operato remunerandoli in denaro e non con buoni d’acquisto, prodotti gratuiti o altro.

Perché questo nome FlyTrendy e un colibrì come logo?

A volte, non è affatto facile trovare un nome che trasmetta la filosofia, la visione e i valori della nostra Società.

Trasparenza, integrità, divertimento, innovazione e comunità sono valori importanti all‘interno della nostra azienda.

Abbiamo scelto FlyTrendy perché con “Fly” volevamo far capire che siamo velocissimi nel far incontrare i Brand con gli influenzatori, nel far pubblicare i post approvati sui Social Media ed esporli a migliaia di utenti.

“Trendy” perché la nostra piattaforma oltre ad essere estremamente user friendly, consente ai Brand di avere contenuti sempre attuali, creativi e di tendenza.

Il logo del colibrì, infine, ci rappresenta al massimo visto che è il volatile più veloce al mondo ed è estremamente preciso essendo l’unico che riesce a stare immobile in aria pizzicando con il suo becco all’interno del fiore proprio dove c’è il nettare.

Il suo piumaggio con colori meravigliosi rende questo uccello unico come l’operatività della nostra piattaforma.

Quale è lo stato attuale del progetto di business? Siete alla ricerca di investitori o preferite continuare da soli?

È da circa un mese che siamo online. Ora ci concentreremo sulla commercializzazione e la promuovere della piattaforma in modo da farla conoscere agli addetti ai lavori su scala nazionale e internazionale.

Fino ad adesso ci siamo interamente autofinanziati e vorremmo continuare così, ma non ti nascono che recentemente abbiamo ricevuto alcune offerte davvero allettanti da parte di investitori e che stiamo valutando in ottica di espansione e crescita.

Qual è stata la più grande difficoltà che tu e il tuo team avete dovuto affrontare? E come la avete superata?

I problemi più gravosi li abbiamo avuti man mano che la nostra idea si andava concretizzando in un prodotto finito.

Sviluppare l’elevatissima tecnologia di FlyTrendy non è stato affatto facile.
I nostri sviluppatori hanno dovuto mettere in campo tutte le loro forze per soddisfare le nostre richieste.

Era impensabile elaborare un software che potesse dare la possibilità di pieno controllo al Brand in maniera gratuita fino all’approvazione del contenuto e piena trasparenza al momento della pubblicazione del post.

Proprio per questa funzionalità abbiamo presentato il nostro progetto a Facebook, Twitter e Instagram per essere accettati come partner ed essere in grado di pubblicare il post dalla nostra piattaforma direttamente sulle pagine degli influenzatori.

Un lavoro molto impegnativo sia dal punto di vista fisico che mentale che siamo orgogliosi e felici di essere riusciti a portare a termine nel migliore dei modi.

Cosa rende FlyTrendy unico rispetto i suoi concorrenti?

Sappiamo tutti che i marchi fanno molto fatica a raggiungere un pubblico mirato con la pubblicità tradizionale in TV, Radio o Search Advertising. Inoltre, questi tipi di pubblicità hanno costi proibitivi con un ROI in continuo ribasso.

La soluzione si trova nell’Influencer Marketing – però quello che trovi solitamente è una semplice agenzia per modelli, che lavora con un talent manager e/o agenzie di PR.

Il punto di vista dei PR o Talent Manager è quello di lavorare con le celebrità.

FlyTrendy, invece, connette Marchi & Cittadini Influencer comuni con il vantaggio di avere un engagement maggiore, sfruttare il passaparola con delle raccomandazioni autentiche dei prodotti in totale trasparenza.

Con FlyTrendy, i marchi possono inviare una campagna marketing gratuitamente e gli Influencer possono scaricare la nostra App FlyTrendy da GooglePlay o AppleStore.

Non ci sono tariffe di iscrizione o di configurazione!

Gli Influencer possono esplorare le campagne pubblicate e decidere a quali partecipare inviando i propri contenuti creativi.

I Brand ricevono i content e scelgono in completa autonomia e attraverso un processo semplice solo i migliori sui cui investire e da far pubblicare.
Dopo l’approvazione da parte del Bran, l’influencer riceverà una notifica di conferma e potrà pubblicare il post sul proprio feed social tramite la nostra App.

È semplice: il Marchio sarà celebrato sui social media da migliaia di consumatori e gli Influencers saranno finalmente remunerati in denaro.
FlyTrendy, inoltre, agevola il servizio di licenza dei contenuti.

Se un marchio desidera usufruire di qualunque parte del contenuto in questione e per esempio decide di modificarlo o stamparlo su un’automobile, inserirlo sul proprio sito internet o su un opuscolo, etc., può acquistare la licenza commerciale dell’opera direttamente dalla nostra piattaforma, senza perdere altro tempo e in un contesto sicuro.

Per concludere, hai un consiglio da dare ai ragazzi che sognano di diventare imprenditori e vedere realizzate le proprie idee?

Realizzare un progetto di business non è mai facile, anche se siamo degli esperti nel settore: gli ostacoli che dobbiamo superare sono molti e complessi, soprattutto se si tratta della prima volta che ci misuriamo con il mondo della startup.

All’inizio, non abbiamo chiaro tutto il percorso che dovremmo affrontare, ma la capacità di organizzarsi, di impegnarsi a fondo nel lavoro, la voglia di non mollare e la pazienza, sono le chiavi che ci servono per aprire la porta del successo.

Consiglio di provarci sempre, di non arrendersi mai di fronte agli scettici, perché la storia ci ha insegnato che qualunque nuova idea ha trovato nel suo percorso persone pronte ad alzare muri, sta a noi spingerla oltre attraverso la costanza e la fiducia in quello che si sta facendo.

Conclusioni

Che dire, Adriano Di Giulio è un ragazzo con una carica enorme, che sa cosa vuole e soprattutto che ha è riuscito a trasformare un’idea in qualcosa di reale. Non posso che auguragli il successo che merita.

L’Italia è un paese che può fare la differenza se permettiamo ai giovani come Adriano di migliorarlo.

Per maggiori informazioni visita flytrendy.com

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividilo con un amico a cui potrebbe interessare.

Inoltre, se non vuoi perderti i miei prossimi articoli, attività, corsi e workshop, iscriviti alla mia newsletter: clicca qui!

Vuoi parlarmi o incontrarmi? Scopri come farlo visitando la pagina Contattami

Ti suggerisco questi altri articoli:

  • 6
    Shares