Che cos’è il Content Marketing? Personalmente ritengo una delle migliori definizioni quella data dal Content Marketing Institute:

“È una strategia di marketing focalizzata sulla creazione e distribuzione di contenuti consistenti, rilevanti e di qualità, capaci di attrarre e raggiungere gli utenti di un segmento di pubblico chiaro e definito, e di trasformare quest’ultimi in consumatori.”

Quindi si tratta di produrre contenuti in grado di illustrare, informare, motivare, divertire, appassionare e coinvolgere gli utenti del nostro target affinché essi diventino, oltre che nostri consumatori, un “legame” per attirare altri utenti senza ulteriori investimenti pubblicitari.

Tipologie di contenuti del Content Marketing

Quali sono i contenuti di qualità del Content Marketing? Non esiste un elenco definito delle tipologie di contenuto, l’unico limite è quello legato all’immaginazione e alla tua creatività. Testi, foto, video, infografiche, tabelle, schede informative, newsletter, recensioni, etc… sono solo alcune tipologie di contenuti che puoi creare e che rientrano nella strategia del Content Marketing.

Il mio consiglio è quello di creare un piano strategico e un calendario editoriale, prima di affrontare il mercato: ogni tassello deve avere la sua giusta posizione per poter formare un mosaico perfetto. La regola fondamentale da seguire è di creare contenuti di Qualità, non a caso è famosa l’espressione “content is the king”.

Come si crea un piano strategico di Content Marketing

Creare un piano strategico non è cosa facile, richiede tempo, una ampia raccolta di dati, la loro analisi e uno studio accurato, ma per esempio puoi inziare a creare il tuo piano strategico rispondendo a queste domande:

  1. Quali sono i punti di forza del tuo sito o dei tuoi prodotti?
  2. Chi sono i tuoi possibili consumatori (target)?
  3. Perché un tuo cliente dovrebbe parlare di te?
  4. Hai le risorse in termini monetari e forza umana per produrre dei contenuti di qualità secondo le esigenze del tuo target?
  5. Quale storia racconta la tua azienda?
  6. Qual è il vantaggio reale di un utente del tuo target a trasformarsi in un tuo consumatore?
  7. Quali contenuti riesci a produrre velocemente e quali hanno bisogno di tempi tecnici lunghi?
  8. Quali portali, social network o motori di ricerca usano i tuoi possibili clienti?
  9. A che ora e in che giorni della settimana è maggiormente online il tuo target?
  10. Cosa devi migliorare della tua azienda prima di iniziare?

Come vedi non è semplice rispondere a queste poche domande, ecco perché è sempre meglio affidare questo compito a un professionista in grado di aiutarti a creare la tua strategia; inoltre, questo è solo un elenco esemplificativo dei quesiti utili alla creazione di un piano strategico, ma non bastano. Infatti il Content Marketing è un sottoinsieme di una più ampia strategia chiamata Inbound Marketing.

Cos’è l’Inbound Marketing

L’Inbound Marketing è la strategia più usata dalle grandi aziende nel mondo e si traduce in “essere trovati da chi ti sta cercando“, ovvero è l’insieme di attività focalizzate ad attrarre e coinvolgere un pubblico interessato a ciò che stai proponendo, a differenza della vecchia strategia di Outbound Marketing dove le attività erano per lo più incentrate a “interrompere” il tuo target con messaggi pubblicitari o altre iniziative. Il motivo per cui adottare una strategia di Inbound Marketing risulta vincente è di facile comprensione, un utente che sta cercando informazioni su un tuo prodotto è più disponibile a trasformarsi in un consumatore rispetto a chi si sta facendo i fatti suoi e viene interrotto da un messaggio pubblicitario.

Il Content Marketing è un sottoinsieme dell’Inbound Marketing, ma in pratica le due strategie non posso esistere separatamente perché non è possibile fare inbound marketing senza contenuti di qualità.

Il Ritorno sull’investimento nell’Inbound Marketing

Come si misura il ROI di una strategia di Inbound Marketing? Ti potrebbe sembrare molto difficile analizzare e misurare le attività di Inbound e Content Marketing, ma invece esistono alcune metriche che ti possono aiutare, come ad esempio:

  • coinvolgimento degli utenti con i post e le tue pagine pubbliche sui social network;
  • la tua brand reputation e il numero di menzioni sul web;
  • posizionamento del tuo sito nei risultati organici (gratuiti) dei motori di ricerca;
  • apertura e lettura della tua newsletter;
  • pagine visitate e tempo di navigazione del tuo blog o del tuo sito;
  • feedback e recensioni dei tuoi prodotti;
  • numero di acquisti e coeficente di riordino dei tuoi clienti.

Il Content Marketing è vincente!

Partendo dalla premessa che il Content Marketing è un mezzo pubblicitario, con costi ben definiti, rappresentati da quelli per la produzione e la distribuzione dei contenuti, e con metriche reali con cui fare un’analisi del ritorno degli investimenti (ROI), e che la sua unione con altre forme pubblicitarie, come per esempio su motori di ricerca con campagne CPC (costo per clic), su portali e siti di settore con campagne Display (banner), sui social network con campagne di diffusione di notizie e promozione di prodotti indirizzate a un segmento di pubblico ben definito, è una strategia vincente!

Infine, ma non per importanza, adottare un’ottima Content Strategy con contenuti di qualità, vuol dire creare un traffico organico (gratuito) verso il tuo sito e i tuoi prodotti, che si traduce in minor budget pubblicitario e maggior profitto.

© Mirko Maiorano

Vuoi parlarmi o incontrarmi? Scopri come farlo visitando la pagina Contattami

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividilo con un amico a cui potrebbe interessare.
Inoltre, se non vuoi perderti i miei prossimi articoli, attività, corsi e workshop, iscriviti alla mia newsletter: clicca qui!

Social Touchpoint

Sui social mi trovi qui:
LinkedIn
Facebook
Twitter

Vuoi parlarmi o incontrarmi? Scopri come farlo visitando la pagina Contattami